Radio: aspetto vintage per un suono nuovo

Nel corso degli anni la musica è cambiata, ma, è cambiato anche il modo di ascoltarla; la radio gode di un fascino particolare, tutto suo, destinato a durare nel tempo.

La radio è stato il primo mezzo di comunicazione ad entrare nelle nostre case, ha portato con se la modernità ed ha sancito l’inizio di un passaggio epocale che ha diffuso a macchia d’olio all’interno delle famiglie nuovi strumenti per facilitare la vita e restare aggiornati, è il primo strumento che ha permesso a tutti di essere informati ‘in tempo reale’.

Proprio perché la radio ha segnato un passaggio epocale sono molte le proposte in commercio che ricordano il passato, a testimonianza dell’attaccamento ad un’immagine che non ha stufato, ma anzi, si continua a ricercare e volere nel proprio appartamento.

 

Possiamo trovare facilmente modelli nuovi, ispirati ad uno stile retrò, dei veri e propri oggetti d’arredamento, ottimi sia in ambiente moderno, dove spiccheranno per la loro particolarità, sia in un ambiente più vintage, dove si integreranno alla perfezione.

Si pensi ad esempio ad una linea anni ’50 dai colori tipici dello stile pop dell’epoca, ma con le caratteristiche che una radio moderna deve avere per essere funzionale: la ricezione radio sia digitale DAB+ che FM, un ingresso per iPod/lettore MP3, sveglia, 30 stazioni preselezionate ed anche il timer, comodo per la cucina!