• Home
  • Magazine
  • Quanto un buon materasso incide sulla qualità del sonno?

Quanto un buon materasso incide sulla qualità del sonno?

Che una bella dormita ci aiuti a stare meglio è risaputo: dormire bene rigenera il corpo e lo spirito, ci permette di alzarci più rilassati, ma soprattutto di vivere meglio le piccole e grandi sfide che la vita ci propone ogni giorno. Evitare di restare al pc prima di addormentarsi, non andare a letto a stomaco vuoto, mantenere la temperatura della camera da letto al di sotto dei 18°, sono solo alcuni dei consigli per dormire bene, ma anche un buon materasso può fare la differenza.

Con il tuo materasso dormi bene o sonnecchi soltanto?

Gli esperti consigliano di dormire tra le 7 e le 8 ore a notte, ma se dopo essere stato a letto così a lungo, ti alzi e ti senti più stanco di prima, significa che stai solo sonnecchiando. Sebbene tu possa restare per ore sdraiato con gli occhi chiusi, convinto di star dormendo, infatti, non è detto che tu riesca davvero ad entrare nella fase REM, la fase del sonno profondo, quella che ti permette di riposare come si deve. Le cause di un sonno poco ristoratore possono essere molte, dai cattivi pensieri che ti assillano durante la notte al caldo, dallo stomaco vuoto alla pancia piena, ma spesso un cattivo riposo è dovuto solo all’uso di un materasso di bassa qualità che non permette al corpo e alla mente di rilassarsi come dovrebbe. Ecco quindi cosa deve essere in grado di fare un materasso per permetterti di dormire bene.

svegliabene

Un buon materasso deve sostenere il corpo

Affinché il corpo si possa rilassare, deve essere accolto in un ambiente che lo sostenga, per questo un buon materasso è strutturato in modo da sorreggere l’ossatura e i muscoli, in primo luogo le vertebre, e permettere al cervello di staccare la spina per qualche ora e riposare. Sul mercato ci sono diverse possibilità di sostegno, dai materassi in lattice, i più rigidi in assoluto, ai materassi in memory foam, adatti a chi si muove poco durante la notte e preferisce creare un piccolo nido dove sentirsi al sicuro. Quello che è importante, però, è che il materasso sia calibrato sul peso e sulla statura di chi lo utilizzerà, per potersi adattare al suo corpo e regalargli un vero sonno ristoratore.

piediletto

Un buon materasso deve respirare

Altra caratteristica fondamentale che un materasso deve avere per permetterti di dormire bene è la sua capacità di respirare. I vecchi materassi, infatti, nel tempo sono diventati un nido di acari e polvere, e non giovano sicuramente alla salute, figuriamoci ad un buon riposo. Scegliere un materasso in lattice, a meno che si sia allergici proprio a questo materiale, è la scelta migliore per poter dormire bene ed alzarsi riposati, senza fastidiosi colpi di tosse durante la notte.

La scelta di un materasso va di pari passo con il letto in cui verrà posizionato. Se hai scelto un letto con contenitore, assicurati che il tuo materasso non assorba la polvere: poiché al di sotto del materasso si troveranno cuscini e coperte, infatti, le possibilità che la polvere si annidi al suo interno aumentano notevolmente.

Se credi di aver problemi di sonno e ti alzi stanco anche dopo ore e ore passate nel letto, prima di diagnosticarti una forma di insonnia, prova a cambiare il materasso facendoti consigliare da esperti: probabilmente migliorando il sostegno e la salubrità del tuo letto potrai finalmente dormire sonni tranquilli ed alzarti riposato e rigenerato!

Inizia oggi il tuo progetto

Richiedi 3 preventivi ad aziende ticinesi

Richiedi preventivo gratis!