• Home
  • Magazine
  • Quando scegliere la posa dritta o diagonale per i pavimenti

Quando scegliere la posa dritta o diagonale per i pavimenti

Oggi parliamo della posa dei pavimenti: è meglio dritta o diagonale? Dipende dall’effetto che vuoi ottenere. Per aiutarti a scegliere tra queste due tipologie, ti spieghiamo i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna, ma ricordati sempre di affidarti ad un esperto per la parte operativa, o rischi di fare un disastro e annullare i vantaggi di una o dell’altra modalità.

Cosa si intende per posa dritta e posa diagonale?

Innanzitutto, facciamo una precisazione doverosa sulla terminologia che stiamo usando:

  • quando si parla di “posa dritta” dei pavimenti, si intende una disposizione dei materiali tale per cui i lati delle piastrelle sono paralleli alle pareti.
  • la “posa diagonale”, invece, si ha quando le piastrelle sono disposte in modo tale che i loro lati formano un angolo di 45 gradi rispetto alla parete.

Posa dritta: pro e contro

Iniziamo dai vantaggi della posa dritta dei pavimenti. Primo: la posa dritta accentua l’aria di modernità di una casa, quindi è generalmente più adatta alle abitazioni con un design più innovativo. L’effetto ottenuto infatti è abbastanza minimal, perché le linee delle piastrelle seguono obbedientemente le linee delle pareti e tutto è ordinato e regolare. Secondo: non dovendo tagliare triangoli e strisce di piastrelle per coprire le zone di confine con le pareti, la posa dritta ti permette di usare meno materiale.

Se le pareti soffrono di difetti di allineamento, però, questi verranno istantaneamente evidenziati, e se hai scelto delle piastrelle rettangolari, per un semplice effetto ottico l’ambiente apparirà ingrandito solo in una direzione.

piastrelle-living-room

Posa diagonale: pro e contro

La posa dei pavimenti in diagonale è la posa tradizionale, quella che va per la maggiore soprattutto nelle case più datate, ma che ultimamente fa la sua comparsa anche in case più moderne. I vantaggi sono sicuramente l’eleganza naturale che questa metodologia dona all’ambiente, la capacità di nascondere i difetti di allineamento delle pareti e l’effetto ottico, dato che la posa diagonale fa apparire il locale più spazioso in tutte le direzioni.

D’altra parte, la posa diagonale è più costosa perché necessita di più materiale viste tutte le piastrelle tagliate a metà, o addirittura in più pezzi, per riuscire a coprire le zone al limite delle pareti.

piastrelle-diagonali-bagno

Devi cambiare la pavimentazione e vorresti sapere quale è la posa più adatta per la tua casa? Contatta i nostri professionisti: ti suggeriranno la soluzione migliore e ti forniranno un preventivo gratuito!