Qual è il parquet perfetto per la tua casa?

Marica Gaglio

Titolare di Linarredo, specializzata nell’ambito della tappezzeria, decorazione, posa moquette, parquet, tende e imbottitura di mobili. Saprà trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.


È facile rimanere incantati dalla bellezza del parquet che, con le sue liste di legno massiccio, regala da sempre un’atmosfera calda e intima a tutte le abitazioni in cui è presente. Vuoi un aiuto per scegliere il parquet più adatto per la tua casa? Segui i nostri consigli e scopri come scegliere il pavimento dei tuoi sogni.


Il colore del parquet

Scegliere il colore del parquet non è cosa di poco conto. Azzeccare il giusto colore non è solo una questione di gusto, perché aiuta ad esprimere il vero valore della casa e del suo arredamento, rappresentando la personalità di chi ci vive.
Le classificazioni del legno in base al suo colore sono 4:

  • Legni chiari, come il rovere, o l’acero, in colori tenui che vanno dal giallo al rosato.
  • Legni scuri, che dal marrone possono arrivare a coprire diverse tonalità di grigi e neri.
  • Legni rossi, come doussiè, che hanno tonalità rosse e dorate.
  • Legni bruni, che variano molto in base alla lunghezza dell’esposizione solare in colori come tabacco e rosso scuro.

La frequenza di utilizzo

Altra variabile fondamentale nella scelta di un parquet è la frequenza di calpestio, ovvero quante persone lo calpesteranno, per quanto tempo e con che tipo di calzature. Se si sta scegliendo un parquet per la camera da letto potrebbe quindi bastare un legno morbido e poco trattato, mentre un parquet per l’ingresso dovrà essere sicuramente più resistente!

Le tecniche di posa

Per scegliere il parquet più adatto alla tua casa puoi affidarti anche alla tecnica di posa, che può cambiare a seconda del budget a disposizione e delle caratteristiche intrinseche dell’abitazione.

  • La posa flottante, meno invasiva ed ecocompatibile, non prevede l’impiego di colle o chiodi. I listelli vengono posati sopra uno strato isolante e incastrati grazie ad una combinazione.
  • La posa incollata, dove i listelli sono incollati direttamente al pavimento. È una posa più solida e duratura e viene scelta più spesso da chi prevede di tenere il parquet senza rilaminarlo per molti anni.
  • La posa inchiodata, il sistema tradizionale che prevede la creazione di una struttura di fondo sulla quale vengono inseriti i chiodi che bloccano i listelli di legno al pavimento.

L’orientamento dei listelli

I listelli possono essere direzionati in molti modi diversi, scegliere l’orientamento corretto può donare un tocco di stile personale all’intera stanza. Si può scegliere una formazione geometrica irregolare, come la posa a correre, o una formazione regolare, a mosaico, a spina di pesce o a spina ungherese.

La manutenzione del parquet

Col passare del tempo il parquet può deteriorarsi: capire come e quando fare manutenzione su ogni diverso tipo di modello è quindi essenziale per trovare il parquet più indicato alla propria casa e alle proprie esigenze.

In generale, possiamo dire che per una manutenzione ordinaria bisogna usare un’aspirapolvere adatta e panni specifici che non graffino la superficie dei listelli. Per il lavaggio si può usare un panno umido ben strizzato, ma questa operazione è da fare con una cadenza inferiore rispetto ai pavimenti tradizionali.

Parquet-ticino


Stai cercando il parquet più adatto alla tua casa? Chiedi consiglio ai nostri esperti, come la LINARREDO, che grazie alla sua esperienza saprà aiutarti a trovare i listelli giusti per dare un tocco di stile ai tuoi pavimenti.