Pulizia facciate: come, quando e perché


Aspetto molto spesso sottovalutato, la pulizia delle facciate di un edificio può migliorarne l’estetica, ma permette anche di rimuovere residui di sporco e di agenti corrosivi che potrebbero intaccare l’intonaco e la struttura sottostante, riducendo il ciclo di vita della facciata stessa. Oggi quindi proverò a fare chiarezza su questo servizio, che può essere utile a tutti, non solo ad enti pubblici, aziende e amministratori di condominio che devono prendersi cura di grandi edifici.


Quando bisogna pulire le facciate di un edificio?

Una delle domande che mi viene posta più di frequente riguarda il “quando”. La pulizia delle facciate di un edificio va fatta ogni volta che la facciata è palesemente sporca, ad esempio quando è stata coperta di graffiti, murales e residui di cibo da qualche teppista, oppure quando presenta evidenti macchie di muffa. In questi casi chiunque si accorge della necessità di una pulizia, ma ci sono altre occasioni in cui è bene pulire la facciata di un edificio anche se non ce ne accorgiamo.
Ogni giorno, infatti, agenti atmosferici e inquinamento depositano sulle facciate esterne micro-particelle di sporco che si ancorano all’intonaco e lo rovinano poco, ma in modo costante. Per chi vede la facciata ogni giorno, il colore che ingrigisce pian piano passa inosservato, ma per evitare che questo sporco diventi impossibile da eliminare, è bene pensare ad una pulizia periodica per mantenere la facciata splendente, luminosa e bella come appena realizzata.

Il consiglio in più: provvedendo ad una pulizia periodica delle facciate eseguita in modo professionale si dilazionano i tempi tra una tinteggiatura e l’altra, riducendo così i costi di intervento. Inoltre, una facciata pulita ha un impatto estetico maggiore, sia sugli abitanti dell’edificio che sul panorama circostante, e trasmette la sensazione di un ambiente ben curato, accogliente, e che ti invita ad entrare!

pulizia facciata palazzo

Qual è il periodo dell’anno consigliato per la pulizia facciate?

La pulizia delle facciate può essere svolta durante tutto l’anno. Poiché durante i trattamenti i muri vengono bagnati con acqua, però, se non ci sono evidenti segni di sporco, consiglio di intervenire in primavera/estate per velocizzare i tempi di asciugatura.

Come avviene la pulizia di una facciata?

Indicativamente il processo di pulizia prevede

  • un lavaggio ad alta pressione per una pulizia standard dello sporco dato dall’inquinamento
  • un intervento di sabbiatura in concomitanza di graffiti e murales per eliminarli in modo più efficace
  • un trattamento post-pulizia che protegge la facciata da fumo, smog e piogge acide future

La pulizia di una facciata, però, dipende molto dal tipo di sporco che dobbiamo rimuovere e dal materiale della facciata stessa.

Pulizia facciate con intonaco

La pulizia delle facciate in Ticino prevede nella maggior parte dei casi la pulizia di facciate intonacate. In questo caso si provvede alla pulizia con acqua a pressione che rimuove i residui di sporco e, solo in casi eccezionali, come la presenza di chewing-gum, vernici o muffa, si provvede all’uso di spazzole e componenti chimici più aggressivi.

Pulizia facciata in mattoni

In questo caso la porosità del materiale prevede l’utilizzo sia di aria compressa, per la rimozione dello sporco tra un mattone e l’altro, sia l’utilizzo di detergenti delicati e trattamenti post-pulizia che prevengono la formazione di macchie in futuro.

Pulizia facciata in marmo

Per pulire una facciata in marmo è bene utilizzare un getto a bassa pressione composto da acqua, aria e sali minerali che riescono a rimuovere lo sporco senza graffiare la superficie.

Pulizia facciate in vetro

Infine, per la pulizia delle facciate in vetro si ricorre ad un getto d’acqua compressa e a detergenti specifici che evitano la formazione di aloni dati dal calcare presente nell’acqua e non graffiano le superfici.

Quali altri elementi architettonici andrebbero puliti oltre alle facciate?

Il problema dello sporco dato dagli agenti atmosferici, dallo smog e da atti di vandalismo riguarda le facciate, ma anche tutti i componenti architettonici esterni, quali vialetti e strade d’accesso, parcheggi, piazze, pavimentazioni…
Almeno una volta a settimana bisognerebbe quindi intervenire rimuovendo lo sporco più evidente, come carte e mozziconi, mentre regolarmente durante l’anno sarebbe buona norma provvedere ad una pulizia più profonda con macchinari adeguati.


Vuoi dare nuova vita alle facciate all’esterno dei tuoi edifici? Contatta i nostri partner come la Swiss Power Wash e richiedi un preventivo gratuito e senza impegno per la pulizia delle facciate della tua casa.