Posa del parquet: flottante o a colla?

Marica Gaglio

Titolare di Linarredo, specializzata nell’ambito della tappezzeria, decorazione, posa moquette, parquet, tende e imbottitura di mobili. Saprà trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.


Se hai scelto di avere un pavimento in parquet, quasi sicuramente ti è stato chiesto se vuoi un parquet flottante o un parquet posato a colla. Prima di decidere, leggi la nostra news e scopri i pro e i contro di queste due soluzioni!


Posa parquet flottante

Il parquet flottante è la soluzione più adottata negli ultimi anni perché è la più veloce e quindi anche la più economica a parità di legno scelto. Con un parquet flottante, le varie liste di legno sono già predisposte per incastrarsi tra di loro e basta posizionarle sopra un materassino fonoassorbente posto sul vecchio pavimento per ottenere un nuovo parquet in meno di una giornata.

Pro

I pro di un parquet flottante sono sicuramente la facilità di posa e la possibilità di intervenire sostituendo anche solo una lista in caso di rottura, senza bisogno di dover rifare l’intera pavimentazione. Inoltre, il pavimento sottostante ad un parquet flottante non viene rovinato, per questo si può decidere di cambiare la pavimentazione e tornare a quella precedente senza problemi.

Contro

Camminando su un parquet flottante si sente un po’ l’effetto galleggiamento del pavimento che non è saldamente ancorato a terra ma semplicemente “appoggiato” sul materassino.

Posa parquet a colla

La posa parquet a colla prevede l’utilizzo di collanti per ancorare ogni singola lista al pavimento e per questo richiede tempi di lavorazione molto più lunghi. Si tratta di un intervento molto impegnativo e anche invasivo, che veniva usato fino a qualche anno fa, ma che ora sta cadendo in disuso proprio per i tempi e i costi che richiede.

Pro

Il parquet posato a colla è una soluzione molto stabile e non genera l’effetto galleggiamento tipico dei pavimenti flottanti.

Contro

Con una posa parquet a colla non è possibile sostituire solo una lista rovinata e, in caso di rottura, bisogna rifare da capo l’intera copertura. Inoltre, il pavimento sottostante viene rovinato proprio dalla presenza della colla, per cui non è possibile cambiare idea e tornare sui propri passi.


Ancora indeciso se sia meglio un parquet flottante o un parquet posato a colla? Prova a chiedere consiglio ai nostri esperti, come la LINARREDO: con la loro esperienza in pavimenti in parquet sapranno sicuramente consigliarti la soluzione migliore per i tuoi spazi!