• Home
  • Magazine
  • Perché pensare all’ottimizzazione energetica della tua casa

Perché pensare all’ottimizzazione energetica della tua casa


Molti ticinesi non conoscono l’effettivo consumo energetico della propria casa e continuano a sprecare energia senza pensare che, grazie a un audit energetico, è possibile intervenire e ottimizzare i punti critici. In questo articolo voglio quindi darti uno, anzi 3 motivi per cui effettuare un audit energetico sulla tua casa e intervenire per risolvere gli sprechi e ridurre i consumi, ma non prima di aver chiarito cosa è un audit e cosa è un’ottimizzazione energetica.


Audit energetico: cos’è?

L’audit energetico è una rilevazione effettuata con strumenti all’avanguardia che permette di identificare gli sprechi energetici della tua casa ed intervenire con una ottimizzazione mirata. In altre parole, si tratta di una diagnosi energetica che rileva i consumi degli impianti di ventilazione e riscaldamento, eventuali carenze nell’isolamento dei muri perimetrali, la quantità di energia consumata da apparecchi elettronici che restano in stand-by per ore e tanto altro. Una volta concluso l’audit energetico, quindi, si ottiene un report dettagliato e preciso che mette nero su bianco i punti forti e gli sprechi, così da renderti più consapevole in merito all’energia utilizzata dalla tua abitazione.

Cosa prevede un’ottimizzazione energetica degli edifici?

A fronte dei risultati ottenuti dall’audit, la fase di ottimizzazione energetica va a sanare quelle situazioni critiche attraverso interventi mirati che riguardano gli sprechi energetici. Non si tratta quindi di un intervento di ristrutturazione fatto alla cieca, bensì di azioni mirate che possono includere:

  • L’installazione di nuovi serramenti per migliorare la tenuta termica sia in inverno che in estate
  • La creazione di un cappotto termico sui muri perimetrali per aumentare l’isolamento dell’edificio
  • Il miglioramento degli impianti attraverso l’installazione di caldaie a condensazione, pompe di calore o condizionatori di ultima generazione
  • La sostituzione delle vecchie lampadine ad incandescenza con lampade a LED che non si surriscaldano e consumano molta meno energia
  • Il cambio gli elettrodomestici con soluzioni in classe energetica A+ che offrono prestazioni maggiori con un consumo ridotto
  • Il miglioramento delle fonti di energia a cui attingi, per esempio installando impianti fotovoltaici per la produzione di energia pulita o un sistema solare termico per la produzione di acqua calda

I 3 vantaggi dell’ottimizzazione energetica

A seguito di un intervento di ottimizzazione energetica, ti accorgerai subito dei risultati raggiunti in termini di risparmio perché:

  1. Le bollette saranno meno care:
    Riducendo i consumi, le bollette dell’energia elettrica saranno meno care e, con un impianto fotovoltaico, potresti addirittura trasformare la tua casa in una casa ad impatto zero.
  2. Il comfort abitativo sarà di gran lunga superiore:
    Nuovi serramenti, cappotto termico, ma anche nuove lampade e nuovi elettrodomestici non solo ti fanno risparmiare energia, ma migliorano il comfort della tua casa perché riducono l’inquinamento acustico dei tuoi spazi, riducono i tempi necessari a creare la giusta temperatura e, grazie alle soluzioni domotiche, rendono il controllo di ogni dispositivo ancora più facile ed immediato.
  3. La tua casa aumenterà il suo valore sul mercato:
    Con l’ottimizzazione energetica la tua casa migliora le sue prestazioni e acquista valore sul mercato immobiliare così, se in futuro vorrai vendere i tuoi immobili, potrai velocemente rientrare dei costi sostenuti sia per l’audit che per gli interventi di ottimizzazione.

Non sottovalutare l’importanza dell’ottimizzazione energetica. Richiedi un audit ai nostri partner, come la Eco-Optimum di Arogno, e intervieni quanto prima per migliorare l’efficienza energetica della tua casa.