Libere associazioni che cambiano forma

I sistemi costituiti da singoli elementi, come contenitori, ripiani e panche – disponibili con diverse larghezze, altezze e profondità – hanno il vantaggio di poter essere configurati nel tempo. Questa versatilità, unita alla possibilità di abbinare moduli della stessa finitura o in più varianti di colore, consente la massima personalizzazione degli spazi.

Con una scelta monocromatica è assicurata maggiore sobrietà, mentre un mix di finiture produce un effetto più vivace e articolato.

 

Piuttosto interessante il fatto che alcuni elementi possono essere utilizzati sia in verticale sia in orizzontale, cambiando all’occorrenza l’organizzazione interna (con ripiani nel primo caso, con vani contenitori o cestoni nel secondo) e i sistemi di chiusura, che sono ante a battente nei moduli che si sviluppano in altezza e chiusure a ribalta per gli altri.

Alcuni vani possono anche essere chiusi con pannelli scorrevoli, inseriti lungo guide che percorrono tutta la struttura. Un sistema che permette di lasciare in vista lo schermo TV solo quando serve, come Crossing del brand italiano Misuraemme, i cui atelier si possono ammirare anche a Lugano e Pazzallo.

Per chi ha molti volumi, la soluzione più efficace è sempre quella della libreria tradizionale che, quando ha ampie dimensioni, può essere alleggerita puntando su composizioni prive di schienale.

Infine, la scelta di sistemi con montanti terra-soffitto è adatta anche a soluzioni bifacciali, cioè quando la struttura viene inserita a centro stanza come elemento divisorio.

Inizia oggi il tuo progetto

Richiedi 3 preventivi ad aziende ticinesi

Richiedi preventivo gratis!