• Home
  • Magazine
  • Le porte interne: le prime fasi di una scelta per la casa

Le porte interne: le prime fasi di una scelta per la casa

La sostituzione delle porte è una voce primaria all’interno di un progetto di ristrutturazione o del capitolato di una nuova abitazione. A volte il rischio è quello di sottovalutarne l’importanza, magari scegliendo da catalogo o puntando al risparmio. Vederle di persona invece permette di valutarne bene le caratteristiche.

Per orientarsi nell’acquisto della porta, la principale decisione riguarda il tipo di aperturaPer orientarsi nell’acquisto della porta, la principale decisione riguarda il tipo di apertura
Per orientarsi nell’acquisto della porta, la principale decisione riguarda il tipo di apertura (a battente, scorrevole, a libro o altro). Subito dopo si deve considerare la questione estetica (materiali, finiture, presenza o meno di dettagli come stipiti e cornici).

 

Trasporto e installazione sono affidati al rivenditore, pertanto i costi forniti dalle aziende corrispondono a quelli di listino e non comprendono consegna e messa in opera. Di solito queste voci non incidono comunque in maniera consistente sul prezzo.

La scelta dei sistemi di apertura delle porte possono dipendere da motivazioni legate alla funzionalità e alla mancanza di spazio, come avviene con pieghevoli, rototraslanti, a bilico, interno-muro.

La selezione può però anche basarsi su altri criteri prettamente estetici, come per esempio per l’acquisto di un modello rasomuro (molto di moda in questo momento) o di una scenografica finitura.

Altre volte, a guidare verso un prodotto in particolare è invece il fattore economico: un tradizionale battente, di dimensioni standard, ha sicuramente un costo più contenuto, specie se anche il rivestimento del pannello è ottenuto con materiali meno pregiati, come i laminati.

Inizia oggi il tuo progetto

Richiedi 3 preventivi ad aziende ticinesi

Richiedi preventivo gratis!