Ingresso: consigli per arredare uno spazio difficile

Ingresso di casa è sinonimo di prima impressione. Equivale al completo indossato a un colloquio di lavoro o al vestito scelto con cura al primo appuntamento. Se è vero che la nostra casa parla di noi, il nostro ingresso la dice lunga in un colpo d’occhio sulle nostre abitudini.

Perché dia una buona impressione e ci faccia sentire accolti, dobbiamo sempre aver cura del nostro ingresso. Ma come arredare uno spazio così importante ma così difficile? Come valorizzarlo e renderlo funzionale?

Ingresso lungo e stretto o angusto

Un ingresso lungo e stretto o una stanza di entrata angusta spesso sono il cruccio di antiche ville e appartamenti risalenti alla fine degli anni Settanta e Ottanta.

Una buona idea per ampliare gli spazi è arredare le pareti con specchi, meglio a figura intera per darsi un’ultima occhiata prima di uscire di casa.

Dipingere righe orizzontali ton sur ton è un altro escamotage per ingrandire un ingresso piuttosto angusto, dando anche un’aria sofisticata, se utlizziamo colori pastello.

Se la stanza di ingresso lo permette in termini di spazio, possiamo utilizzarla per valorizzare i nostri libri più cari inserendo mensole o librerie con scaffali. Questo può essere un trucco per chi non ha a disposizione uno studio per trovare una collocazione degna alla sua collezione di libri.

Ingresso “inesistente”: direttamente nel living

Nella maggior parte delle case moderne, che siano ville singole o appartamenti, la zona di ingresso è stata inserita nel living. Questo può dare un respiro più ampio alla casa e dare l’idea di moltiplicare lo spazio, ma attenzione a cosa non deve mai mancare all’entrata della nostra casa.

Un piano di appoggio per chiavi, posta, telefono, borsa: a seconda dello spazio sceglieremo una mensolina o un mobiletto.

Uno specchio, possibilmente a figura intera: dilata gli spazi e ci permette un’ultima sistemata al look.

Un appendiabiti: fondamentale per evitare l’effetto “magazzino” anche solo un paio di ganci a parete.

Una pianta per darci il benvenuto, portare un po’ di vita, colore ed energie positive (e per assorbire radiazioni ed inquinamento!).

Una scarpiera, per assicurarci ordine e igiene.

Il tocco in più in ogni ingresso è arredare le pareti con foto di famiglia: ci accoglieranno ogni volta che rientreremo a casa e daranno un tocco caldo e personale per fare sentire i nostri ospiti i benvenuti. E voi, come avete arredato il vostro ingresso? Aspettiamo le vostre foto!

Ti è piaciuta questa idea?

  • Hai trovato questo articolo utile?
  • SI   NO

Start typing and press Enter to search