• Home
  • Magazine
  • Il giardino si risveglia: gli interventi per prepararlo alla bella stagione

Il giardino si risveglia: gli interventi per prepararlo alla bella stagione

Le prime giornate miti ci invitano e mettere il naso fuori dalla porta, ricordiamoci che là fuori c’è una bella addormentata che desidera essere risvegliata, e aspetta solo il nostro bacio.

Si tratta del nostro giardino: grande o piccolo che sia (tutto questo vale anche per terrazzi e balconi) necessita del nostro aiuto perché il suo naturale impulso vitale lo porti al massimo rigoglio nella bella stagione. Comportiamoci come con una casa rimasta chiusa per anni: prima dovremo togliere le lenzuola dai mobili, poi pulire e infine rimettere i soprammobili.

Giardinaggio

Pulizia e potatura piante per preparare il giardino

Cominciamo con una bella pulizia: rimuoviamo le coperture che hanno protetto le piante più delicate in inverno, eliminiamo erbacce, foglie morte e rami caduti sul terreno. Controlliamo le piante del nostro piccolo giardino, rimuovendo i rami secchi, malati o danneggiati. Poi passiamo alla vera potatura.

La potatura è un’operazione delicata e per la maggior parte dei grandi alberi va eseguita in pieno inverno, in fase di riposo vegetativo. Le piante che fioriscono a primavera invece vanno potate solo dopo la fioritura, e non ora. Ma le rose, le forsizie e le molte piante che fioriscono in estate vanno potate ora, nel tardo inverno, quando le foglie sono cadute ma i germogli sono ancora piccoli.

Non dimentichiamoci del prato del nostro giardino, che durante la “noncuranza” invernale si è riempito di uno strato di resti organici chiamato “feltro”. Il feltro va rimosso per arieggiare il prato e dare spazio alle radici e ai nuovi fili d’erba. Questa operazione può essere eseguita con un rastrello per i prati più rustici, ma per quelli più nobili è preferibile usare un arieggiatore.

 

Semina e concimazione per una bella fioritura

Terminate le operazioni di pulitura, passiamo alla semina di un’infinità di fiori che sbocceranno in piena primavera e in estate. Anche molte piantine dell’orto possono essere poste in terra ora. E se il prato è stato eccessivamente rovinato dall’inverno questo è il momento adatto per rifarlo.

L’inverno ha indurito il terreno del nostro piccolo giardino, che va zappato o vangato non solo dove semineremo o pianteremo, ma anche intorno alle piante già esistenti.

Dopo aver reso il terreno ricettivo è importante concimare con prodotti adatti alle necessità specifiche delle piante e annaffiare. Attenzione però, perché la vita si risveglia anche per molti parassiti. Ai primi segnali di guerra informatevi sui rimedi migliori per le piante attaccate, esistono anche molti efficaci rimedi naturali per mantenere splendido il nostro giardino!

Giardiniere: cura giardino

Richiedi una consulenza per la manutenzione del tuo giardino e affidati alle mani esperte dei professionisti del settore.