• Home
  • Magazine
  • I tetti in piode sono la storia del Ticino, manteniamoli belli per il futuro

I tetti in piode sono la storia del Ticino, manteniamoli belli per il futuro

Le forme e i materiali dell’edilizia tradizionale si sono sempre basati sul territorio. Caratteristiche climatiche, geologiche e morfologiche dell’ambiente naturale in cui sono state realizzate opere architettoniche hanno influito e dettato le leggi dei modi di costruire per secoli.

Anche in Ticino l’influenza geologica si sente, infatti il tetto ticinese per eccellenza è quello coperto di piode, dominante in tutto il Sopraceneri e nella fascia piú settentrionale del Luganese, tanto da costituire una fra le caratteristiche più evidenti e qualificanti del paesaggio.

Le piode

Le piode sono pesanti lastre di gneiss, la dura roccia delle Alpi che processi di metamorfosi geologica durati milioni di anni hanno disposto in strati regolari e paralleli, tanto da poter venire lavorata agevolmente mediante la sfaldatura a spacco.

In numerose cave sopracenerine e calanchine si continua tuttora l’estrazione di questa importante materia prima, che offre alle costruzioni materiali di prima qualità e d’ineguagliabile resistenza e durata.


 

Il rifacimento dei tetti in pioda

Attualmente, qualora non si tratti di riparazioni di limitata entità, l’intervento su un tetto in pioda che necessita una ristrutturazione comporta il rifacimento integrale della copertura, normalmente accompagnato dalla sostituzione dell’intera carpenteria portante, ricorrendo a materiale nuovo di cava.

Questa soluzione, di più semplice esecuzione per l’uniformità degli elementi impiegati, dà luogo a risultati sicuramente validi e duraturi.

Migliore, anche nella ricerca di una maggiore integrazione del manufatto rinnovato all’interno del nucleo tradizionale, è una modalità di intervento alternativa, che prevede il reimpiego di parte del materiale di copertura originale (nei casi maggiormente favorevoli fino a una proporzione del 50%); le piode ancora utilizzabili vengono ravvivate sullo spigolo a colpi di martello e posate in alternanza al materiale di cava, in una sorta di armonioso amalgama tra vecchio e nuovo.

Se state valutando un intervento di recupero o di ristrutturazione di un tetto in pioda affidatevi ad un professionista serio e competente che saprà come miscelare tradizione e innovazione.