• Home
  • Magazine
  • I consigli della nonna: pulire i vetri senza aloni

I consigli della nonna: pulire i vetri senza aloni


Con la primavera vuoi far entrare in casa tutto il calore e la luce possibile? Allora i tuoi vetri devono essere puliti e senza aloni. Scopri i consigli della nonna per avere vetri tanto splendenti da far brillare tutta la casa.


1. Non aver paura di lavare i vetri di sera

La luce del sole che picchia sul vetro mentre lo stai pulendo rende il tuo lavoro inutile, perché i raggi solari fanno asciugare i prodotti usati per la pulizia in modo poco omogeneo, con la conseguenza che il vetro risulterà pieno di segni ed aloni. Pulisci i vetri la sera, quando rientri dal lavoro e il sole è già lontano, e vedrai che al mattino seguente saranno brillanti come non li avevi mai immaginati.

Pulire i vetri di sera

2. Utilizza prodotti naturali

Per la pulizia dei vetri si possono usare detergenti specifici, acqua con ammoniaca, acqua con sapone per piatti e alcune gocce di limone, ma noi ti consigliamo di usare solo prodotti naturali, come l’aceto bianco, che costano di meno e salvaguardano l’ambiente. Prendi uno spruzzino, riempilo per metà di acqua e per metà di aceto e spruzza la soluzione direttamente sul vetro prima di passare un panno asciutto per asciugare i residui: il risultato è assicurato.

Il consiglio in più: se l’acqua che scende dal tuo rubinetto è particolarmente dura e non hai installato un addolcitore, pulisci i vetri con acqua distillata ed eviterai che si formino spiacevoli residui di calcare sulla superfice.

3. Non fare movimenti circolari

Mentre pulisci i vetri con panni umidi, cerca di evitare di fare movimenti circolari con le mani, ma prediligi movimenti da destra verso sinistra o dall’alto verso il basso. In questo modo scongiurerai i riflessi ad “onda” sul vetro. Inoltre, per rimuovere i residui di acqua e dei prodotti per la pulizia, utilizza carta da giornale al posto di stracci in microfibra. La forza assorbente della carta da giornale velocizza le operazioni di asciugatura e non lascia piccoli pelucchi sul vetro, rendendolo subito pulito a specchio.

Pulire i vetri: no ai movimenti circolari!

4. Non dimenticare gli infissi

Un vetro pulito passa inosservato se l’infisso che lo incornicia è sporco e malmesso. Ricorda quindi di pulire anche gli infissi con una soluzione di acqua e alcool che rimuove lo sporco e, se i tuoi serramenti sono bianchi, prova ad usare anche un po’ di candeggina che rimuove i segni ingialliti e fa tornare l’intera finestra bella come appena installata.