• Home
  • Magazine
  • Finanziamenti per privati: cosa valutare prima di sottoscrivere un prestito

Finanziamenti per privati: cosa valutare prima di sottoscrivere un prestito

L’acquisto della casa che si ha sempre desiderato, il bisogno di un’auto nuova o anche solo la necessità di avere più liquidità porta sempre più giovani e meno giovani a rivolgersi a banche e finanziare per richiedere un prestito privato. Sul mercato sono moltissime le aziende che offrono questo servizio, ma come valutare al meglio il prestito più adatto alle proprie esigenze? Ecco quindi qualche consiglio per non trovarsi con brutte sorprese una volta che il contratto di finanziamento è stato approvato e firmato.

1- La percentuale finanziabile

Se chiedete un prestito privato per l’acquisto di un bene o un servizio specifico, come un’auto nuova o una casa, per prima cosa informatevi su quanto è l’importo massimo finanziabile. In alcuni casi, infatti, non tutto il costo del bene può essere coperto dal finanziamento, per cui è fondamentale capire quanta liquidità dovrete anticipare per raggiungere il costo complessivo e ottenere la casa o l’auto dei vostri sogni.

Per l’acquisto di una casa, ad esempio, il finanziamento copre in genere fino all’80% del costo complessivo. Ciò significa che per acquistare un immobile a Lugano che costa 700.000 CHF, solo 560.000 CHF potranno essere finanziabili, mentre i restanti 140.000 CHF dovranno essere aggiunti dal compratore. Per l’acquisto di un’auto il credito richiedibile si aggira attorno all’85% del costo della vettura, una percentaule maggiore, quindi, ma anche in questo bisogna anticipare parte dell’importo complessivo.

2- I tassi di interessi

Altro aspetto da non sottovalutare quando si richiede un credito privato è il tasso di interesse. Esistono diversi tipi di interessi, dai tassi fissi in cui la rata resta costante durante tutto il periodo di finanziamento, ai tassi variabili, dove l’importo varia a seconda dell’andamento del mercato finanziario, o ancora ai tassi bilanciati, dove viene fatta una media tra il tasso fisso e il tasso variabile previsto nel periodo di rimborso del prestito.

Valutare anticipatamente il tipo di tasso previsto dal credito privato è quindi indispensabile per capire a cosa si andrà incontro e valutare se si sarà in grado di rispettare le date di scadenza delle rate del finanziamento.

 

3- La data di pagamento della rata

Se richiedete un finanziamento privato, prima di sottoscrivere il contratto, chiedete con precisione che giorno del mese verrà scalata la rata mensile del rimborso. Se infatti la rata del finanziamento viene scalata in automatico l’8 del mese, ma il vostro stipendio viene pagato il 10, rischiate di non avere abbastanza liquidità e andare in rosso o tardare nel rimborso del credito.

Fate molta attenzione a questa seconda ipotesi perché, nel caso in cui tardiate nel pagamento delle rate del prestito, verrete subito segnalati come cattivi pagatori e avrete molta difficoltà ad ottenere un nuovo finanziamento per privati in futuro.

Un consiglio in più: il mondo dei prestiti e dei crediti privati è molto complesso e spesso difficile da capire per chi non è addetto ai lavori. Nel caso in cui decidiate di richiedere un finanziamento per l’acquisto di una casa o un finanziamento personale per avere più liquidità, quindi, vi consigliamo di affidarvi ad agenzie di consulenza che vi aiuteranno a focalizzare le vostre esigenze e a trovare il credito privato più adatto a voi.

Inizia oggi il tuo progetto

Richiedi 3 preventivi ad aziende ticinesi

Richiedi preventivo gratis!