Differenze tra termopompa aria-aria e aria-acqua | webcasa24
Home » Magazine » Impianti ed energie alternative » Differenze tra termopompa aria-aria e aria-acqua
termopompa riscaldamento risparmio energetico

Differenze tra termopompa aria-aria e aria-acqua

Se stai rifacendo il riscaldamento di casa, ti avranno sicuramente proposto una termopompa aria-aria o una termopompa aria-acqua. Qual è la migliore?


Cos’è una termopompa

Una termopompa, o pompa di calore, è una soluzione per il riscaldamento domestico che viene installata al posto delle tradizionali caldaie a gas perché è più ecologica, sicura e performante. Inoltre, una pompa di calore non produce gas di scarico perché funziona ad energia elettrica e si stima che riesca ad ottimizzare tra il 75% e il 100% dell’energia consumata producendone altrettanta sotto forma di calore.

termopompa ristrutturazione casa

Quali tipologie di pompa di calore sono disponibili?

Attualmente esistono diverse tipologie di pompe di calore, dalle pompe geotermiche, che sfruttano il calore della terra per riscaldare gli ambienti, alle pompe di calore acqua-acqua per il raffrescamento di piccoli edifici. Per l’uso domestico, quelle più diffuse restano le termopompe aria-acqua e le termopompe aria-aria che permettono riscaldare e raffrescare gli ambienti con un consumo irrisorio rispetto alla tradizionale combinazione caldaia + condizionatore.

Termopompa aria-aria e acqua-aria: cosa le accumuna

Sia la termopompa aria-aria che la termopompa aria-acqua basano il loro funzionamento su un fluido che riesce a scambiare calore con l’aria esterna per migliorare la temperatura degli ambienti interni. Si tratta di soluzioni più costose rispetto alle tradizionali caldaie, sia per il costo in sé delle termopompe, sia per la loro installazione, ma offrono la possibilità sia di riscaldare che di raffreddare gli ambienti, evitandoti l’onore di acquistare anche un condizionatore per far fronte al caldo estivo. 

Le termopompe sono più grandi e ingombranti delle tradizionali caldaie e si compongono di due unità, una che deve essere posta all’esterno dell’edificio e una che si trova all’interno, anche se i modelli più recenti sono disponibili anche in versione monosplit, che non necessita dell’unità esterna. Alcuni modelli possono essere piuttosto rumorosi, per questo è bene installarle in zone poco frequentate della casa, come la lavanderia o il garage. 

Dal punto di vista dei consumi, fanno risparmiare dal 40 al 60% dell’energia utilizzata per riscaldamento e raffrescamento, ma per funzionare hanno bisogno di molta energia elettrica, per questo potresti aver bisogno di aumentare la tua potenza domestica per far fronte ai loro consumi che, in alcuni momenti della giornata, si aggiungono ai consumi abituali, quali l’uso de pc, della tv, della lavatrice, della lavastoviglie e via dicendo.

Il consiglio in più: abbina la tua nuova termopompa ad un impianto fotovoltaico con accumulo per ottimizzare ancora di più i costi dell’energia ed utilizzare solo energia pulita anche per il riscaldamento e raffreddamento della tua casa.

termopompa ristrutturazione casa

Termopompa aria-aria e termopompa aria-acqua: le differenze

La principale differenza tra una termopompa aria-aria e una termopompa aria-acqua è il tipo di materiale che il sistema riesce a riscaldare/raffreddare. Nel primo caso si sfrutta la temperatura dell’aria esterna per riscaldare/raffreddare l’aria interna, mentre nel secondo caso l’aria esterna serve per riscaldare o raffreddare l’acqua, che scorre nei termosifoni o nei pannelli radianti, ma che può anche essere utilizzata come acqua sanitaria. Una termopompa aria-acqua è più costosa e può essere poco performante se abbinata ai termosifoni, mentre offre le prestazioni migliori se collegata a pannelli radianti. 

Una termopompa aria-aria, invece, è perfetta per chi abita in zone miti, ma risulta poco performante quando fa troppo freddo, poiché sotto i -10/-15°C lo scambio di calore tra aria e fluido genera condensa che ghiaccia e manda in blocco preventivo l’intero sistema. Inoltre, una termopompa aria-aria deve essere abbinata ad una caldaia tradizionale per scaldare l’acqua sanitaria: un investimento aggiuntivo che non è necessario se si sceglie una termopompa aria-acqua.

I vantaggi di una termopompa

Come anticipato, il principale vantaggio che si può ottenere installando una termopompa è il risparmio dal punto di vista energetico che si traduce in bollette meno care e minor inquinamento ambientale.  Con una termopompa, una famiglia media risparmia annualmente il 40/60% dei costi per l’energia. Installando una termopompa si può poi accedere agli incentivi per la riqualificazione energetica degli edifici e rientrare più velocemente del proprio investimento attraverso i rimborsi cantonali; e si aumenta l’efficienza energetica della propria casa, rendendo l’immobile più appetibile a futuri acquirenti e aumentandone il valore di mercato in caso di vendita. 


Vuoi saperne di più sugli incentivi cantonali per l’installazione di una termopompa aria-acqua o di una termopompa aria-aria? Richiedi 3 preventivi per l’installazione di una termopompa alle aziende ticinesi e scopri senza impegno fino a quanto puoi risparmiare per il riscaldamento e il raffreddamento della tua casa.

Condividi:
Email Whatsapp Facebook LinkedIn