• Home
  • Magazine
  • Costruire casa: come si sceglie, e quanto costa un architetto?

Costruire casa: come si sceglie, e quanto costa un architetto?

Cosa bisogna sapere prima di costruire una casa e di affidare il lavoro a un architetto? Il lavoro di un architetto è spesso difficile da comprendere, e non comporta solo la progettazione di un’abitazione. Scopriamo come scegliere un architetto, quali sono le sue mansioni e quanto può costare indicativamente.

Come scegliere un architetto

Nella costruzione di una casa, la scelta dell’architetto è di fondamentale importanza, e bisogna dedicare a questo compito tempo e impegno per evitare di ritrovarsi poi a non condividere le scelte o lo stile che è proprio dell’architetto scelto.

Innanzitutto è bene assicurarsi che il professionista scelto sia iscritto agli albi ticinesi e svizzeri di ingegneri e architetti (OTIA e SIA), vedere cosa ha realizzato (magari sul suo sito internet) e successivamente incontrarlo, per capire se c’è intesa e se si hanno idee compatibili per quanto riguarda stile e funzionalità.

La SIA è la Società svizzera degli ingegneri e degli architetti, ed è l’associazione professionale di riferimento per specialisti qualificati nell’ambito della costruzione, con oltre sedicimila membri attivi nel settore dell’ingegneria e dell’architettura.

È una buona fonte di informazioni per quanto riguarda il lavoro degli architetti, e offre diverse occasioni per vedere le opere che hanno realizzato. Le Giornate SIA si svolgono ogni due anni a maggio; in questa manifestazione vengono aperte le porte di molte abitazioni realizzate dagli architetti che scelgono di parteciparvi. Durante queste giornate è possibile visitare le abitazioni e assistere alle spiegazioni di chi le ha progettate.

Esiste anche un catalogo, ottenibile facendo richiesta al segretariato SIA, in cui viene mostrato il lavoro di diversi architetti.

webcasa24-come-scegliere-architetto

I costi dell’architetto

Per quanto riguarda gli onorari degli architetti, esistono due metodi di calcolo diversi:

  1. calcolo sulla base delle ore effettive impiegate dall’architetto (metodo di solito utilizzato per piccoli progetti o per progetti in cui non è chiaro il termine dei lavori);
  2. calcolo della percentuale sulla base del costo totale dell’opera (utile per fare una stima di quello che sarà l’onorario finale dell’architetto).

Anche in questo caso la SIA ci viene in aiuto, mettendo a disposizione al costo di CHF 180.- il tariffario degli architetti e la spiegazione dei metodi di calcolo.

Ma quanto costa mediamente un architetto all’ora? Secondo le informazioni del KBOB (la Conferenza di coordinamento degli organi della costruzione e degli immobili dei committenti pubblici), il costo indicativo è tra CHF 140.- e CHF 180.- all’ora.

È anche possibile farsi un’idea del costo dell’architetto per la realizzazione di una costruzione di una casa unifamiliare per una famiglia di quattro persone. In questi casi solitamente il costo del lavoro totale dell’architetto (che comprende le tre fasi che abbiamo visto sopra) è tra il 10% e il 15% dei costi totali di costruzione.

Ciò significa che, ad esempio, per una casa il cui costo totale di costruzione è CHF 1Mio., l’onorario totale dell’architetto sarà tra CHF 100,000 e CHF 150,000. Per quanto riguarda invece il progetto di massima, esso rappresenta il 9% del totale del lavoro dell’architetto; nel nostro esempio quindi il valore di questo specifico compito è tra CHF 9,000 e CHF 13,500.-. Naturalmente esistono molte variabili a seconda dell’architetto, del progetto e del valore del costruito.

Le 3 fasi della costruzione di cui si occupa l’architetto

Di norma, sono 3 le fasi di cui un architetto è responsabile quando gli viene affidata la realizzazione di un’abitazione, ed è solitamente difficile per il committente capire quali sono queste fasi e cosa comportano.

  1. La prima fase è quella della progettazione, in cui viene realizzato dall’architetto un progetto di massima, che si traduce poi in progetto definitivo e nella procedura di autorizzazione.
  2. La seconda fase è quella degli appalti. Vengono preparate le procedure di appalto, si confrontano le offerte e si decide a quali ditte o artigiani affidare i diversi lavori. Gli artigiani vengono poi scelti da committente e architetto insieme, di solito viene scelto chi fa la migliore offerta in termini di costo oppure offre le migliori garanzie per la buona riuscita dei lavori.
  3. La terza e ultima fase è quella della realizzazione. L’architetto opera nel ruolo di direzione lavori, si occupa della messa in esercizio dell’edificio e fa le liquidazioni e i pagamenti alle ditte.

È bene ricordare che il costo di un architetto (che ammonta a circa il 15% del totale dei costi di costruzione, come vedremo più avanti) include tutte e tre queste fasi.

Architect and engineer reviewing plans

I preventivi

Il progetto di massima deve essere accompagnato da un preventivo di massima, l’architetto deve garantire che i costi siano entro il 15% in più o in meno di quanto scritto nel preventivo di massima.

Per quanto riguarda invece il preventivo definitivo i costi devono rientrare nel più o meno 10%. È importante sapere che è responsabilità dell’architetto che il costo finale del costruito rispetti poi questi limiti.

Se state costruendo o ristrutturando casa e avete bisogno di preventivi, richiedetene tre gratuiti e da professionisti ticinesi.