Come si crea una parete in cartongesso? | webcasa24.ch|Come si crea una parete in cartongesso? | webcasa24.ch|Come si crea una parete in cartongesso? | webcasa24.ch
Home » Magazine » Professionisti del settore » Come si crea una parete in cartongesso?

Come si crea una parete in cartongesso?

avatar

Vincenzo Tortora

Vincenzo Tortora è il titolare della Up Color di Bellinzona, azienda di pittura, imbiancatura e cartongesso.

Usate per organizzare meglio gli ambienti, meno invasive delle pareti in mattoni, ma altrettanto funzionali, le pareti in cartongesso vengono richieste da sempre più ticinesi durante i lavori di ristrutturazione casa. Oggi voglio riassumerne le tappe chiave per la costruzione di una parete in cartongesso e aiutarti a capire cosa ti aspetta quando decide di realizzare pareti in cartongesso per rinnovare gli spazi di casa tua.


La preparazione della stanza

Una parete in cartongesso deve essere realizzata in una stanza sgombra per facilitare i lavori e la movimentazione del materiale. Ciononostante, rispetto ad una parete in mattoni, è più veloce da realizzare, sporca meno e causa meno disguidi ai proprietari di casa. Questo significa che può essere realizzata anche in una casa abitata. Inoltre, i mobili principali della stanza, come divani, armadi e letti, possono restare al loro posto a patto che vengano coperti con teli in cellophane che li proteggono da polvere ed eventuali schizzi di colore durante l’imbiancatura.

La struttura

Posizionare la struttura della parete è la prima operazione da fare quando si vuole realizzare una parete in cartongesso. La struttura è composta da un telaio in metallo composto da due guide che vanno fissate rispettivamente al pavimento e al soffitto, e da una serie di montanti posizionati ad una distanza costante tra loro e fissati con delle viti. In questa fase è molto importante lavorare con precisione e usando materiale delle migliori marche, poiché la robustezza della struttura definisce la solidità della parete stessa.

I pannelli in cartongesso

Non appena la struttura è completata, si può procedere con la posa dei pannelli in cartongesso. I pannelli possono avere diverse dimensioni a seconda della superficie della parete che si sta realizzando e devono essere fissati su entrambi i lati della struttura. Può succedere che le dimensioni standard dei pannelli non siano adeguate alla superficie della parete, in questo caso le singole lastre devono essere tagliate sul posto per riuscire a coprire l’intera struttura in modo adeguato.

Il materiale isolante e gli impianti

Durante la posa dei pannelli in cartongesso, bisogna provvedere anche a posizionare del materiale isolante all’interno della struttura, nonché eventuali impianti elettrici o idrici. Tra le due file di pannelli poste agli estremi della struttura si viene infatti a formare uno spazio vuoto che viene riempito con lana di vetro o altri materiali isolanti. Inoltre, all’interno di questo spazio vengono fatti passare i cavi necessari a rendere la parete attrezzata in base alle varie esigenze.

I fori per gli impianti

Una volta posizionati tutti i pannelli e aver inserito all’interno i condotti per i cavi, si procede a forare il cartongesso in concomitanza con le prese e gli scarichi previsti dal progetto. Se con una parete in cartongesso si realizza una cabina armadio, per esempio, sarà necessario inserire degli interruttori e dei faretti, se invece si usa la parete per dividere il bagno, saranno necessari scarichi e tubature.

Le giunture e l’asciugatura

Quando la parete è completata, si procede a stuccare le giunture tra un pannello e l’altro, così da rendere la superficie liscia ed omogenea. A questo punto non resta che attendere che lo stucco sia completamente asciutto. Poiché la quantità di materiale “bagnato” è inferiore rispetto a quella di un muro in muratura, l’asciugatura di una parete in cartongesso è molto veloce e può richiedere da un minimo di una giornata ad un massimo di tre giorni.

Le finiture

Quando la parete è completamente asciutta, si procede con l’imbiancatura proprio come se fosse una parete in muratura. Le passate di vernice necessarie ad ottenere un colore uniforme possono essere due o tre, e, anche in questo caso, bisogna aspettare che la vernice sia del tutto asciutta per procedere con le finiture e gli arredi.
Oltre che con prese e scarichi, la parete in cartongesso può essere poi attrezzata con lampadari e mensole. In questo caso, però, è meglio fissarle in concomitanza dei montanti, così da scaricare il peso sulla struttura e non sul singolo pannello in cartongesso che è meno resistente.

L’iter da seguire per realizzare una parete in cartongesso sembra molto semplice, ma per ottenere un risultato fatto a regola d’arte serve esperienza e professionalità. Piuttosto che darsi al fai-da-te è meglio contattare un professionista che saprà realizzare una parete in cartongesso in pochi giorni e con la massima precisione.


Contatta i nostri professionisti come la Up Color di Bellinzona e richiedi subito fino a 3 preventivi di aziende ticinesi che realizzano pareti in cartongesso. Compila il nostro formulario.


Condividi:
Email Whatsapp Facebook LinkedIn