Come scegliere i rivestimenti giusti per il bagno | webcasa24.ch
Home » Magazine » Bagno » Come scegliere i rivestimenti giusti per il bagno

Come scegliere i rivestimenti giusti per il bagno

Francesco Panduri

Francesco Panduri, titolare della Color Design di Lugano, azienda professionista nelle ristrutturazioni bagno.

La ristrutturazione del bagno nasce dal bisogno di riorganizzare gli spazi, di rifare gli impianti ormai datati, ma anche dalla voglia di respirare aria nuova. I ticinesi stanchi di entrare in ambienti dai colori sbiaditi decidono quindi di ristrutturare il proprio bagno e pongono un’attenzione particolare ai rivestimenti, ma come è possibile scegliere le piastrelle giuste? Ecco qualche consiglio nato dalla mia esperienza nel rifacimento di bagni in Ticino.


Valuta la dimensione del bagno

Le piastrelle del bagno, con il loro alternarsi di colore e fughe, danno spazialità all’ambiente, per questo devono essere scelte in base alle reali dimensioni dello spazio da rivestire. Se il bagno è piccolo, meglio scegliere piastrelle 20×20 o addirittura piastrelle mosaico, perché la presenza di molte fughe fa sembrare l’ambiente più grande, mentre se hai un bagno grande puoi scegliere piastrelle più ampie che lo fanno diventare meno dispersivo, oppure piastrelle piccole e molto colorate per un risultato caleidoscopico.

Il consiglio in più: per non appesantire l’ambiente, posiziona le piastrelle fino a mezza altezza. Così facendo proteggi con la ceramica la parte di parete più a rischio, puoi sbizzarrirti utilizzando colori accessi e in contrasto tra loro, ma mantieni lo spazio arioso utilizzando vernici neutre per la sezione più alta e per il soffitto.

Scegli materiali facili da pulire

Il mercato dei rivestimenti per bagno è talmente vasto che alle tradizionali piastrelle in ceramica si affiancano soluzioni più all’avanguardia, prime fra tutte la resina. Nella scelta del materiale da utilizzare per il rivestimento del bagno, quindi, bisogna valutare attentamente la sua resistenza e la facilità di pulizia. Le pareti del bagno sono messe a dura a prova ogni giorno dagli schizzi d’acqua o da residui di sapone e altri prodotti cosmetici, per questo è importante utilizzare materiali che resistono all’acqua, alla muffa e che sono facili da pulire con una semplice spugna. Se utilizzi lo stesso materiale sia per le pareti che per il pavimento, non dimenticare di valutare la scivolosità del rivestimento scelto: le cadute in bagno sono una delle principali cause di incidenti domestici e possono essere facilmente evitate scegliendo un rivestimento poroso che, anche se si bagna, ti permette di camminare in tutta sicurezza.

Crea uno schema poco complesso

Una volta che hai scelto il tipo di materiale, puoi procedere con la scelta della forma e del colore. Anche in questo caso il mercato offre le soluzioni più disparate: dalle piastrelle 20×20 a soluzioni rettangolari, a piastrelle che ricordano il legno o la pietra, fino a piastrelle esagonali con le quali creare motivi simili a piccoli alveari. Per dare movimento al rivestimento del tuo bagno, prova a combinare diversi colori e fantasie, ma attenzione a non esagerare. In questo caso ti consiglio di scegliere una piastrella neutra come sfondo e alternarla a piastrelle più piccole per creare mosaici moderni e dal grande impatto, senza risultare troppo eccessivo.

Il consiglio in più: se hai deciso di fare un rivestimento a mezza altezza, utilizza un torello o una piastrella rettangolare di un colore molto acceso per segnare lo stacco tra le piastrelle e l’imbiancatura.

Rivestimenti per il pavimento

Durante una ristrutturazione, capita che vengano rinnovati anche gli impianti sanitari e di conseguenza c’è la necessità di rifare la pavimentazione. Come per il rivestimento delle pareti, le variabili da valutare nella scelta della pavimentazione riguardano la dimensione del bagno, la resistenza del materiale scelto, la sua ruvidità, la facilità di pulizia, e l’effetto estetico finale. Soprattutto se detesti posizionare tappetini salva-goccia e vuoi lasciare il pavimento sgombro, non limitarti ad un pavimento tradizionale, ma osa con il colore e con la fantasia. Se scegli le piastrelle, puoi pensare di creare un bagno total white che si contrappone ad un pavimento rosso o giallo, mentre se hai scelto un rivestimento in resina, puoi addirittura pensare di creare un pavimento lucido dove specchiarsi o un motivo che ricorda le onde del mare, per rilassare la mente ogni volta che ti concedi una doccia.


Non scegliere i rivestimenti del tuo bagno lanciando una monetina: affidati ai migliori professionisti del Ticino, come la Color Design di Lugano. Compila il nostro formulario e ricevi fino a 3 preventivi gratuiti di aziende ticinesi specializzate nei rivestimenti per bagno.


Whatsapp Chat
Invia tramite WhatsApp