Come risolvere il problema della muffa in casa

Ognuno di noi si è trovato almeno una volta a dover combattere contro la muffa in casa che, oltre ad essere poco estetica, è portatrice di batteri e germi. Il problema della muffa in casa è molto comune, soprattutto d’inverno quando lo sbalzo termico tra esterno ed interno può creare condensa e umidità. Ma come si toglie la muffa dalle pareti? E’ possibile eliminarla in modo definitivo? Scopriamolo insieme!

Perché si forma la muffa in casa

La muffa in casa è causata dall’umidità dei muri, caratteristica che a sua volta può essere data da uno scarso isolamento delle pareti, dalla scarsa areazione delle stanze o dall’eccessiva acqua presente nella struttura del muro stesso. Esistono fondamentalmente due tipi di muffa: quella che si presenta solo d’inverno, e che è causata dallo scarso isolamento delle pareti e dalla condensa che si forma quando l’acqua presente nell’aria delle stanze raggiunge i muri freddi, e quella invece “stabile”, che caratterizza muri umidi durante tutto l’anno e che è molto più difficile da sconfiggere.

muffa1

Come eliminare la muffa dalle pareti

La muffa causata dall’umidità dell’aria può essere risolta facendo arieggiare bene le stanze, soprattutto quelle che, per definizione, hanno un’aria ricca di particelle d’acqua, come lavanderie, bagni e cucine. Ovviamente prima bisogna pulire i muri interessati dalla muffa con prodotti appositi e, nei casi più gravi, tinteggiare le pareti ammuffite con intonaci antiumido che permettano di prevenire la formazione di ulteriore muffa.

Come risolvere il problema della muffa in casa

 

Come eliminare la muffa in modo definitivo

Se la muffa continua a formarsi sulle pareti, però, il problema è più grave di quanto si pensi, per questo bisogna intervenire in modo più profondo. Per prima cosa va quindi valutato l’isolamento delle pareti e, se necessario, si deve provvedere alla creazione di cappotti e soluzioni edili che lo migliorino e prevengano l’effetto condensa.

In alcuni casi, però, l’umidità è radicata all’interno dei muri e arriva direttamente dal sottosuolo. In questo caso, dunque, un cappotto esterno non basta, perché l’umidità arriva dalle fondamenta dell’edifico. La muffa causata dalla risalita di acqua dal sottosuolo può però essere risolta con due tipologie di soluzioni:

  • Si può scegliere di applicare barriere isolanti alla base della propria casa, che blocchino la risalita dell’acqua nei muri e la conseguente formazione di muffa. Come per i cappotti, si tratta però di una soluzione invasiva, poco economica e non di facile realizzazione.
  • Si può optare per dispositivi di nuova generazione che, sfruttando il principio dell’elettrosmosi, creano un campo elettrico in grado di impedire la risalita delle particelle d’acqua all’interno delle pareti, togliendo così tutta l’umidità dai muri. Questa soluzione è poco invasiva, ma deve essere installata da personale competente, capace di valutare il grado di umidità della parete e di installare il dispositivo più adatto.
muffa

Hai problemi di muffa e non riesci ad eliminarla da solo? Rivolgiti a ditte specializzate che ti aiuteranno a liberarti per sempre di questo fastidioso problema.