Come acquistare un albero di Natale naturale

L’albero di Natale è, con il presepe, il simbolo più celebre e diffuso di questa festività, ed ecco allora, che nei primi giorni di dicembre, ci si interroga sul tipo di albero da acquistare perché allestire un bell’albero di Natale è un’impresa da non sottovalutare.

Se la scelta cade su un albero naturale, il più classico e più comunemente utilizzato per la sua caratteristica forma a punta è l’abete, in particolare l’abete rosso, da acquistare con le radici (“il pane”) per poter almeno provare a ripiantarlo al termine delle Feste.
Si presenta con corteccia rossastra (da cui il nome), aghi di colore verde intenso e coni penduli.

 

L’abete bianco, o normandiano, è una varietà con gli aghi bianco-azzurri nella parte inferiore, che tendono a cadere meno rispetto al rosso, e una resina molto profumata.
Altri abeti adatti a essere addobbati come albero di Natale sono la Kosteriana glauca, dal bellissimo fogliame lungo, di colere blu argento, considerato l’abete più pregiato. E l’abete del Caucaso, elegante e maestoso con il suo fogliame lussureggiante.

Al momento dell’acquisto occorre sempre scuotere l’albero per aprirlo bene e verificare che i rami siano fitti e simmetrici. Controllate che gli aghi siano ben attaccati ai rametti: se è vero che la loro caduta è caratteristica delle conifere, va anche detto che un albero fresco perde solo qualche ago, non troppi.

Un albero vivo naturalmente preferirà l’esterno, ma se volete tenerlo in casa sistematelo nel luogo più fresco e luminoso della stanza, perché non soffra troppo per la temperatura elevata. Per farlo sopravvivere, bagnatelo almeno due volte alla settimana, ma non spruzzatelo di acqua quando è addobbato.

Inizia oggi il tuo progetto

Richiedi 3 preventivi ad aziende ticinesi

Richiedi preventivo gratis!