• Home
  • Magazine
  • Casa prefabbricata: chi gestisce gli aspetti burocratici?

Casa prefabbricata: chi gestisce gli aspetti burocratici?

Titolare di BAUM Studio, architetto specializzato nella progettazione di case prefabbricate innovative ed ecosostenibili.

Quando si decide di realizzare una casa prefabbricata, non basta essere pienamente convinti di fare una scelta eco-compatibile. Poiché le case prefabbricate sono a tutti gli effetti degli edifici di nuova costruzione, infatti, anche le case in legno necessitano di permessi, certificazioni e autorizzazioni. Vediamo nel dettaglio quali sono i documenti davvero indispensabili e chi se ne deve occupare.

1- Progetti e capitolato

Ogni casa parte da un progetto. Anche le case prefabbricate hanno quindi bisogno di studi di fattibilità, progetti curati nei dettagli, capitolati e disegni tecnici, che devono essere redati da uno specialista ed essere curati sotto ogni aspetto, per non avere brutte sorprese durante le fasi di lavoro o mentre si abitano gli ambienti.

2- Permessi comunali

La realizzazione di una casa, o anche l’ampliamento di un edificio già esistente, deve essere fatto solo dopo aver ricevuto il permesso di costruire da parte del comune dove si trova l’edificio. In genere questo tipo di permessi deve essere richiesto dal futuro proprietario della casa, ma se ci si affida ad aziende specializzate nella costruzione di case in legno è possibile delegarli e fare in modo che chi progetta la tua nuova abitazione si occupi anche della richiesta di permesso edile al comune.

3- Certificazioni energetiche

Le case di nuova costruzione, soprattutto quelle prefabbricate, possono essere costruite secondo procedure ben definite che ne migliorano l’efficienza energetica, il comfort abitativo e anche il valore commerciale. Un esempio è la certificazione Minergie, che un’azienda specializzata in costruzione di case prefabbricate può far ottenere al tuo edificio, e darti così la certezza di vivere in una casa eco-compatibile dotata anche di pannelli fotovoltaici per diventare potenzialmente autonoma dal punto di vista energetico..

4- Richiesta di finanziamento

Case efficienti, che non disperdono calore e che producono energia pulita, possono accedere ai finanziamenti cantonali e federali, ma per far questo serve produrre una documentazione adeguata che ne attesti consumi e risparmi energetici. Un’azienda qualificata in costruzione case in legno ti aiuta anche a raccogliere tutti i documenti necessari ad avere questi incentivi e, come per i permessi di costruire, si può occupare della domanda per conto tuo.

5- Comunicazione ritardi e imprevisti

Sotto l’aspetto organizzativo della realizzazione di una casa non bisogna poi dimenticare la mera gestione dei vari professionisti coinvolti nel progetto, ai quali bisognerà comunicare l’inizio lavori, ma anche eventuali ritardi o disguidi che fanno slittare i diversi interventi. Se decidi di gestire da solo la realizzazione della tua casa dovrai stare attento e organizzare in modo efficiente il flusso di informazioni, ma affidandoti ad un’azienda qualificata avrai un unico referente che coordina il lavoro, riducendo al minimo gli imprevisti.

Vorresti una casa prefabbricata, ma non hai tempo ed energie da dedicare agli aspetti più burocratici? Contatta i nostri partner, come il BAUM STUDIO di Riva San Vitale, e richiedi subito un preventivo per la tua casa in legno chiavi in mano.