Cappa per cucina: 6 soluzioni tra cui scegliere


La cappa è un elemento fondamentale per la cucina perché permette di cucinare in tutta sicurezza, eliminando anche gli odori e la condensa che scaturisce dalle pentole. Tra tutti i modelli presenti sul mercato, però, qual è quella più adatta alle tue esigenze? Per aiutarti nella scelta, ho raccolto le caratteristiche dei 6 modelli più comuni!


1. Cappa aspirante

La cappa aspirante è la cappa da cucina per antonomasia: si tratta di una cappa con un filtro anti-grasso che ricopre la superficie dei fornelli e incanala i fumi verso l’esterno attraverso un tubo che porta sul tetto o sui muri perimetrali. L’efficacia di questo modello dipende dalla potenza della cappa in sé, ma anche dal tubo installato, che deve avere un diametro adeguato ed essere per lo più “rettilineo”, così da evitare che gli angoli di congiunzione ne diminuiscano la forza – si stima che a ogni “svolta” nel condotto di areazione si perda circa il 20/30% della forza aspirante. Dal punto di vista del design, però, la cappa aspirante tradizionale presenta un tubo che da sopra i fornelli raggiunge il foro di aerazione presente sul muro, per questo in alcuni casi può risultare una soluzione poco elegante che ha bisogno di tamponamenti per essere nascosta e integrata nel mobilio.

2. Cappa filtrante

Se non si vuole avere un tubo che passa sopra i pensili e sparisce nel muro della cucina, una buona soluzione è la cappa filtrante, dove i filtri presenti nella struttura catturano il grasso, i cattivi odori e puliscono l’aria senza bisogno di portare i fumi all’esterno. Le cappe filtranti possono funzionare a carboni attivi, che devono essere sostituiti periodicamente, o a metalli, che invece devono essere lavati con acqua e detergenti. Sia la sostituzione dei carboni che la pulizia dei metalli è consigliata ogni 2/3 mesi, sempre a seconda dell’effettivo utilizzo della cappa.

3. Cappa ad incasso

Un particolare tipo di cappa filtrante e/o aspirante è la cappa ad incasso che, pur mantenendo le caratteristiche del modello scelto, presenta dimensioni ridotte. In questo modo la cappa può essere integrata all’interno della cucina, occupando poco spazio e mimetizzandosi con l’arredo tanto da sembrare un comune pensile. Rispetto ai modelli di riferimento, la cappa ad incasso è sicuramente meno potente, ma è perfetta per le cucine piccole e per chi cucina piatti semplici e non ha bisogno di un’aspirazione eccessiva.

4. Cappa a soffitto

La cappa a soffitto è il modello perfetto per le cucine con isola, perché si ancora sopra il fornello e ne copre l’intera superficie senza essere d’ingombro. Può essere sia aspirante che filtrante, anche se in fase di ristrutturazione viene spesso consigliata questa seconda tipologia, per evitare di dover intervenire sulle solette già esistenti per far passare i condotti di aerazione. Grazie alla sua posizione privilegiata, la cappa a soffitto può inoltre trasformarsi in un elemento di design o in un elemento funzionale, da usare per esempio come punto luce grazie all’illuminazione integrata o come mensola dove appoggiare spezie, appendere mestoli e avere tutto l’occorrente per cucinare a portata di mano.

5. Cappa a filo

Altra soluzione salva-spazio, la cappa a filo è una cappa da cucina integrata nei fornelli che aspira i fumi dal basso e, passando inosservata dietro ai mobili, li porta verso l’esterno attraverso i condotti di areazione. Ottima soluzione per chi porta gli occhiali, perché i fumi spariscono nella struttura del fornello prima di avere il tempo di appannare le lenti, la cappa a filo necessita di avere il foro per i condotti posto a filo del pavimento, e questo può comportare dei piccoli lavori edili sulle pareti della cucina, ma è un disguido che vale la pena affrontare.

5. Cappa a scomparsa

Molto simile alla cappa a filo, anche la cappa a scomparsa si trova integrata nel fornello, ma non solo. Rispetto alla cappa a filo che ha una piccola grata a vista, la cappa a scomparsa si trova in un vano separato che viene sollevato all’occorrenza per poi sparire di nuovo a livello del top della cucina. Dal design minimalista e moderno, questa tipologia di cappa permette di poter arredare gli spazi senza vincoli dovuti ai sistemi di areazione e, proprio perché si trova vicinissima ai fornelli, è molto efficace e la sua superficie può diventare anche una protezione per evitare schizzi e condensa sui muri.


Vuoi cambiare la tua cappa con una soluzione all’avanguardia o semplicemente stai ristrutturando casa e vorresti una cappa più elegante, discreta e poco rumorosa? Contatta i nostri partner come la CM Arreda di Savosa e richiedi subito un preventivo senza impegno per la tua nuova cappa da cucina.