Bambù: il materiale ideale per il tuo parquet | webcasa24
Home » Magazine » Pavimenti e serramenti » Bambù: il materiale ideale per il tuo parquet
pavimenti in bambù

Bambù: il materiale ideale per il tuo parquet

Sei un appassionato delle finiture in legno? Non possiamo darti torto. Il legno è elegante, dà grande calore alla casa, la rende speciale e intima. Se parliamo di pavimenti, poi, il legno è un materiale unico per le sue caratteristiche. Ma qual è il materiale ideale per un parquet? Scopri con noi un nuovo tipo di soluzione: il Bambù.


IL PARQUET CHE CONOSCIAMO TUTTI

Il parquet che conosciamo tutti è un tipo di pavimentazione (interna o esterna) composta da listoni o doghe di legni nobili che, assemblati insieme, levigati e verniciati, creano un multistrato di cromie e disegni assolutamente stupendi a livello estetico. Non è un caso che moltissime persone decidano di posare il parquet in camera, per dare una connotazione calda e accogliente all’ambiente.

Esistono varie tipologie di parquet e diversi legni nobili utilizzati: il noce, il rovere, l’olivo, il teak, il faggio, il wengè, il doussie e numerosi altri. Ma hai mai sentito parlare del Bambù?

bambu ristrutturazione pavimenti

IL PARQUET CHE POCHI CONOSCONO: IL BAMBÙ

Forse ti sorprenderà sapere che, a livello botanico, il Bambù non è un albero ma è un’erba, ed è un termine generico che racchiude oltre 1600 varietà diverse (che differiscono per dimensione, colore e proprietà meccaniche). Tuttavia, grazie alle sue speciali caratteristiche, il Bambù è assolutamente paragonabile al legno, se non addirittura meglio della maggior parte dei legni duri. Conosciamo meglio le sue peculiarità.

Bambù, risorsa infinita

A differenza del legno, il Bambù è un risorsa “infinita” perché cresce più rapidamente di ogni altro albero: fino a 1 metro al giorno! Ogni 4-5 anni i culmi maturi, cioè i fusti, vengono raccolti lasciando spazio per lo sviluppo di quelli più giovani. Ecco quindi che l’utilizzo di Bambù ha un minor impatto sul terreno rispetto all’utilizzo del legno, perché si rigenera con una rapidità nettamente maggiore degli alberi. Non solo, spesso il Bambù viene utilizzato proprio per attività di rimboschimento.

bambu una risorsa infinita

Bambù, duro e resistente

Oltre alla bellezza naturale, il Bambù ha notevoli vantaggi in termini di durabilità e di resistenza. Grazie alla particolare lavorazione, questo materiale risulta molto duro e resistente, ciò significa che può essere sollecitato anche a grandi pesi, urti o altri condizioni stressanti. Non è un caso che il Bambù venga utilizzato moltissimo per pavimentazioni da usare all’esterno.

Bambù, stabile e sicuro

Grazie alla modalità di assemblaggio, il Bambù è molto più stabile degli altri legni, cioè subisce molto meno gli sbalzi di temperatura e umidità. I movimenti del materiale, nel Bambù sono minimi. Inoltre è un materiale particolarmente resistente al fuoco, antistatico e antiallergico.

bambu resistenza e sicurezza

COME VIENE PRODOTTO IL BAMBÙ

Com’è possibile trasformare un fusto di Bambù di oltre 20 metri in un materiale adatto per la costruzione e le pavimentazioni?
Come dicevamo poco sopra, ogni 4-5 anni i culmi sono pronti per essere raccolti. Vengono quindi sezionati ad uno ad uno longitudinalmente in strisce e la corteccia viene rimossa. Da questo momento inizia un processo di evaporazione e di essiccazione che porta le strisce ad assumere colori molto diversi tra loro. Alla fine di questo processo, le strisce sono pronte per essere levigate e assemblate in diversi modi.


Anche tu, come noi, sei rimasto affascinato dal Bambù? Se hai bisogno di ristrutturare i tuoi pavimenti e vorresti una consulenza da parte degli esperti del settore, non esitare a contattarci.

Whatsapp Chat
Invia tramite WhatsApp