• Home
  • Magazine
  • Artigiani: La falegnameria moderna vanta ancora i suoi specialisti

Artigiani: La falegnameria moderna vanta ancora i suoi specialisti

Prima della rivoluzione industriale, tutta la produzione di beni era affidata all’artigiano, un lavoratore esperto che, con l’utilizzo delle materie prime e pochi utensili, creava oggetti o alimenti.
Oggi gli artigiani si sono modernizzati e si avvalgono anche di strumenti sofisticati e macchine industriali, ma rimangono pur sempre figure fondamentali nel panorama produttivo.

 

Tra questi troviamo il leggendario falegname, la cui attività principale in passato era quella della carpenteria, cioè la fabbricazione o riparazione a mano di mobili e infissi.
Con l’avvento dell’era moderna, le tecniche tradizionali sono state soppiantate da attrezzature meccaniche all’avanguardia e oggi la falegnameria è intesa come produzione industriale di manufatti. La lavorazione classica del legno sopravvive solo in alcuni cambi specifici, come l’ebanisteria, cioè l’arte di comporre decorazioni, la produzione di strumenti musicali e il restauro.

Di nicchia e molto esperto, oggi possiamo però ancora distinguere la figura del falegname specializzato nella costruzione del mobile su misura: arredamento domestico, teatrale o di scena, di negozi e vetrine. Un “falegname su misura” quindi, che spesso utilizza ancora utensili manuali e legno vero e massello per produrre oggetti personalizzati e dal sapore antico, elementi d’arredo originali e che dureranno nel tempo, tramandando con sapienza una professione antica come il mondo.

Inizia oggi il tuo progetto

Richiedi 3 preventivi ad aziende ticinesi

Richiedi preventivo gratis!