Aria condizionata: tutto quello che c’è da sapere | webcasa24.ch
Home » Magazine » Impianti ed energie alternative » Aria condizionata: tutto quello che c’è da sapere

Aria condizionata: tutto quello che c’è da sapere

Ulrich Sutter

Sutter Ulrich è il titolare dell'omonima azienda di impianti di aria condizionata e riscaldamenti. Con oltre 30 anni di esperienza, ha la propria sede a Chiasso ma è attiva in tutto il Ticino.

Il caldo torrido che sta imperversando sull’Europa ha trasformato l’estate in un periodo di fuoco e ha spinto anche gli amanti del sole e delle alte temperature ad installare un impianto di condizionamento per rendere la propria casa più confortevole. Ecco qualche informazione su come si compone un impianto di condizionamento, per aiutarti a fare la scelta giusta e trovare un sistema di raffrescamento adatto alle esigenze di frescura della tua famiglia.


Gli elementi di un impianto di condizionamento

Un sistema di aria condizionata si compone di due elementi fondamentali: lo split e l’unità esterna. Lo split è il sistema che si trova all’interno della casa e che “assorbe” l’aria calda e rilascia aria fredda; l’unità esterna, invece, è il cuore del sistema di condizionamento, dove l’aria viene raffreddata secondo un processo di scambio di calore aria-aria o aria-acqua a seconda del modello scelto. Split ed unità esterna devono essere collegati tra loro da una serie di cavi di alimentazione che permettono il corretto funzionamento del sistema.

Quello che non sapevi: gli split tradizionali rilasciano condensa, per questo è necessario prevedere un tubo idraulico che dallo split va verso l’esterno dove la condensa viene dispersa, oppure un tubo collegato direttamente all’impianto domestico che espelle l’acqua in eccesso tramite gli scarichi.

Tipologie di condizionatori in commercio

Un’unità esterna può avere un motore più o meno potente, e da questo dipende la tipologia di condizionatore che può essere installato all’interno della propria casa, del proprio ufficio o del proprio negozio. Se devi raffreddare un piccolo spazio, l’unità esterna può avere una potenza standard e all’interno verrà installato un unico split, se invece vuoi raffreddare spazi più grandi, o più piani, è meglio un impianto di aria condizionata multisplit, dove è presente un’unità esterna molto potente in grado di soddisfare le esigenze di più split posizionati in modo strategico nei diversi ambienti.

Se l’unità esterna non può essere installata

In alcuni casi l’unità esterna non è così semplice da installare. Questo accade per esempio quando si vive in un condominio e il regolamento comune non permette di posizionare la macchina sulle facciate, oppure quando si vive in centro storico, o ancora quando si abita ad un piano alto e l’unità esterna non può essere posizionata in sicurezza per gli addetti ai lavori.

Come si installa un impianto di aria condizionata

Per installare un impianto di aria condizionata è necessario affidarsi ad un’azienda specializzata che metta a tua disposizione personale qualificato in grado di effettuare sia i lavori elettrici che idraulici senza che sia tu a doverti preoccupare di contattare più professionisti. Dal punto di vista prettamente pratico, sia lo split che l’unità esterna devono essere montati a parete tramite delle staffe. La loro posizione deve avere 25/30 centimetri di spazio libero attorno alle macchine per evitare malfunzionamenti e danni dovuti al surriscaldamento. L’unità esterna, inoltre, deve essere posizionata per quanto possibile in una zona al riparo dalle intemperie e le tubature che collegano le due unità devono essere protette da guaine e coprifili adeguati. Per una maggiore sicurezza, inoltre, in fase di installazione è bene prevedere un interruttore dedicato al condizionatore, così che durante l’inverno l’impianto possa essere spento completamente e non ci sia il rischio di cortocircuiti.

Il dettaglio da non sottovalutare: prima di montare gli split e l’unità esterna, verifica che la loro posizione sia adeguata. L’unità esterna, infatti, deve essere facile da raggiungere per gli interventi di manutenzione, mentre lo split deve essere indirizzato verso pareti libere, così da raffrescare l’intero ambiente senza essere causa di colpi della strega per chi si gode il fresco seduto sul divano.

Funzionalità extra che non possono mancare

Quando si sceglie di installare un impianto di condizionamento l’unico aspetto che ci interessa è l’abbattimento delle temperature estive, ma i sistemi di ultima generazione hanno funzionalità extra che li rendono ancora più efficaci, come ad esempio:

  • Inverter: i sistemi ad inverter possono essere utilizzati sia per il raffrescamento che per il riscaldamento. Questo significa che un buon impianto di condizionamento può essere usato anche durante l’inverno e, se è efficiente dal punto di vista energetico, ti fa risparmiare sul costo dell’acqua calda sanitaria che viene usata per riscaldare gli ambienti tramite i caloriferi;
  • Deumidificazione: l’afa estiva è causata dalle alte temperature, ma anche dall’umidità nell’aria che aumenta il caldo percepito. Un buon condizionatore, quindi, dovrebbe avere la funzione “deumidificatore” che pulisce l’aria e rende l’atmosfera più vivibile senza emettere un fascio di aria fredda;
  • Timer: per avere la temperatura perfetta al tuo rientro ed evitare di lasciare accesa l’aria inutilmente quando esci, un buon condizionatore dovrebbe avere la funzione timer per accendersi e spegnersi in autonomia. Inoltre, se scegli un impianto comandabile da smartphone, oltre al timer potrai controllare il condizionatore a distanza e sapere in ogni momento la temperatura esatta della tua casa.

Con questo caldo torrido vorresti installare un impianto di condizionamento per aumentare il comfort abitativo della tua casa? Richiedi un preventivo alla Sutter di Chiasso e agli altri professionisti dell’aria condizionata in Ticino. Compila il nostro formulario e ricevi fino a 3 preventivi gratuiti e senza impegno.


Condividi:
Email Whatsapp Facebook LinkedIn
Whatsapp Chat
Invia tramite WhatsApp