Archiviazione documenti in ufficio: 3 soluzioni


Quando la tua attività cresce, cresce anche la mole di documenti che devi archiviare e per trovare fatture, appunti, progetti e tanto altro senza sprecare tempo prezioso, devi riuscire ad organizzarti con metodo. Oggi quindi vogliamo presentarti tre soluzioni per archiviare i documenti in ufficio in modo preciso ed ordinato.


1. Archiviazione per etichette

La prima cosa che devi fare per organizzare i tuoi documenti, ma soprattutto riuscire a trovarli quando ti servono, è etichettarli. Basta infatti una piccola etichetta sul bordo del faldone che hai utilizzato per un determinato cliente per far sì che quando apri l’archivio tu possa trovare a colpo d’occhio proprio ciò che stavi cercando.


Il consiglio in più: quando etichetti i tuoi faldoni, pensa in grande. Anche se oggi hai solo un paio di clienti e ti viene facile ricordare dove hai messo cosa, domani i faldoni e le cartellette potrebbero crescere a dismisura, per questo devi prevedere fin da ora quali informazioni potrebbero esserti utili in futuro. Qualche esempio? Di sicuro il nome cliente, il tipo di documento – fatture, acquisti, progetti – ma anche mese e anno di lavoro e il nome del referente che lo ha gestito.


 2. Archiviazione in mobili adeguati

Secondo cardine dell’archiviazione documenti è l’archiviazione in mobili adeguati. Una semplice libreria, infatti, non ti aiuta ad organizzare le idee, mentre con un classificatore a cartelle sospese o con un classeur puoi ordinare faldoni e schede in modo più schematico. Anche in questo caso, però, non dimenticare di etichettare i mobili per ufficio affinché ognuno sia dedicato ad una tematica o ad un periodo di attività ben preciso.

3. Archiviazione temporanea e a lungo termine

Terzo consiglio che vogliamo darti per la gestione dei documenti del tuo ufficio è la divisione tra archiviazione temporanea e a lungo termine. Alcuni documenti infatti ti potranno servire fra qualche giorno per cui è meglio averli posizionati in un mobile per archivio vicino alla tua scrivania, altre scartoffie, invece, devono essere tenute in archivio per 5, 10 o addirittura 15 anni, ma sono documenti che raramente ti serviranno se non in caso di controlli e verifiche, per cui puoi anche archiviarli lontano dal tuo abituale posto di lavoro, come in un garage o in una cantina, l’importante è che li archivi con metodo per poterli trovare in caso ti servissero in futuro.


Hai bisogno di archiviare i tuoi documenti? Clicca qui e richiedi subito un preventivo per mobili da archivio che ti aiutano ad avere tutto il ordine.