• Home
  • Magazine
  • 5 aspetti da non sottovalutare nei preventivi per cucine

5 aspetti da non sottovalutare nei preventivi per cucine

Quando si decide di cambiare la propria cucina o di arredare una nuova casa ci si trova spesso a valutare diverse offerte e preventivi che differiscono e, in alcuni casi, neppure di poco. Se non si ha dimestichezza con il settore dell’arredamento risulta quindi difficile capire il perché di quotazioni così differenti e si fatica a prendere una scelta, preoccupati di non aver optato per il preventivo più adatto e per il fornitore più professionale. Ecco quindi 5 aspetti da non dimenticare che ti aiuteranno a fare la scelta giusta quando devi scegliere un preventivo per una cucina.

1- I rilievi e le misure

La prima cosa da considerare quando si sceglie un fornitore per la propria cucina è l’attenzione che pone ai rilievi e alle misure dello spazio disponibile. Ogni casa infatti è strutturata in modo diverso e, se l’azienda a cui ci rivolgiamo non offre un adeguato servizio di rilevazione, si rischia di acquistare una cucina che male si adatta ai nostri spazi. Inoltre, è bene verificare che il servizio di rilevazione sia compreso nel preventivo, per non incappare in costi aggiuntivi una volta che il montaggio della cucina è stato concluso.

2- La progettazione della cucina

Una volta effettuati i rilievi, un buon fornitore deve creare un progetto per cucine ad hoc. Alcuni preventivi, infatti, possono risultare economici per il semplice fatto che non prevedono né la rilevazione delle misure né un progetto specifico, offrendo quindi una vendita standard, senza tener conto delle tue esigenze specifiche.

Quando si compiono queste scelte è importante considerare le aziende che forniscono quell’attenzione in più: alcune aziende si occupano di preparare un progetto per cucine studiato sulle esigenze di ognuno e su misura per il cliente. In questo modo potrai iniziare a dare una forma al tuo progetto seguendo le dritte degli esperti.

 

3- I dettagli dei mobili

Una volta trovato un fornitore che crea un progetto specifico e che incontra i tuoi gusti, prima di confermare un preventivo dovresti assicurarti che questo comprenda tutti i dettagli dei mobili che ti hanno presentato e, in caso contrario, che sia ben specificato cosa è incluso e cosa no. Dai battiscopa alle maniglie, dalla qualità dei materiali ai piani di lavoro, prima di confrontare due preventivi è bene che tu abbia sempre chiaro cosa è previsto in uno e cosa nell’altro, solo così sarai certo di aver scelto quello che più si addice ai tuoi bisogni.

4- Gli elettrodomestici

Come per i dettagli dei mobili, quando si valuta un preventivo bisogna considerare se gli elettrodomestici sono inclusi oppure no e, soprattutto, qual è la loro qualità. Chiedi quindi con cura la marca di elettrodomestici utilizzata, solo così potrai capire se il preventivo include elettrodomestici validi oppure no.

5- Il montaggio

L’ultimo aspetto da considerare è il montaggio della cucina e in particolare da chi è svolto. Diverse aziende infatti si affidano ad agenzie esterne, non garantendo quindi un’attenzione e una cura che invece offrono coloro che si occupano personalmente della vendita e del montaggio di cucine. Assicurati quindi che il vostro preventivo comprenda un montaggio eseguito da personale interno, esperto e qualificato proprio nel montaggio di cucine, solo così sarai sicuro che il preventivo scelto non ti deluderà.

Inizia oggi il tuo progetto

Richiedi 3 preventivi ad aziende ticinesi

Richiedi preventivo gratis!