• Home
  • Magazine
  • 4 idee per scegliere la carta da parati più adatta

4 idee per scegliere la carta da parati più adatta

Hai deciso: vuoi la carta da parati per tutte le stanze di casa. È un’idea originale e una soluzione che è tornata recentemente molto di moda. Le tendenze, però, non sono più quelle di un tempo e la carta da parati è rigorosamente essenziale e leggera, dai colori pastello, con motivi geometrici e per niente barocchi. 

Ecco qualche suggerimento su come scegliere la carta da parati più adatta per la camera da letto, la sala e l’ufficio.

Camera da letto

Per scegliere la carta da parati per la camera da letto, devi pensare che addormentarsi e svegliarsi in un ambiente con pareti troppo audaci o tinte azzardate potrebbe presto stancarti. Per questo, le opzioni per la camera da letto possono essere riassunte in due:

  • scegli una carta con pois, grandi o piccoli, o altri motivi delicati sulle tonalità pastello (rosa, azzurro, giallo tenue) che non disturbino l’occhio ma diano invece una sensazione di ordine e pulizia;
  • opti per una tinta unita tenue, arricchita da una texture che risalti di poco, distinguendosi di appena mezzo tono di colore rispetto allo sfondo.
carta-da-parati-camera

Soggiorno

In soggiorno, predomina la carta da parati con motivi geometrici: linee a zig zag, triangoli e black&white. La tendenza che va per la maggiore è quella di scegliere una carta da parati dai colori decisi, nero su bianco o altre tonalità forti da abbinare alle pareti in tinta unita. Puoi anche giocare con lo spazio, utilizzando carta da parati metallica o barocca, che conferisca un effetto di diversa profondità alle pareti su cui è posta.

carta-da-parati-soggiorno

Il consiglio in più: Hai realizzato una nicchia in cartongesso che contiene soprammobili od oggetti tecnologici? O magari hai un pensile vetrato? Perfetto: ricoprine il fondo con la carta da parati che preferisci per renderlo ancora più unico!

Ufficio

In ufficio si lavora e si studia, bisogna rimanere concentrati, senza inutili distrazioni, tanto meno quelle nate da una carta da parati troppo fantasiosa. Per questo, in ufficio è meglio scegliere una carta da parati semplice, ton-sur-ton, senza stacchi di colore, senza motivi geometrici troppo netti, senza tonalità accese. Limitati a motivi geometrici appena abbozzati, toni tenui e rilassanti.

Vorresti il consiglio di un esperto per scegliere al meglio la carta da parati per la tua casa? Contatta i nostri professionisti e richiedi il tuo preventivo gratuito!