• Home
  • Magazine
  • 3 problemi dei pavimenti in resina e 3 soluzioni per prevenirli

3 problemi dei pavimenti in resina e 3 soluzioni per prevenirli

Mattia Sormani

Titolare di Sandro Sormani SA, specializzato in resine e pittura per la tua abitazione.

Come ogni soluzione, anche la resina presenta dei contro che potrebbero portarti a optare per un altro tipo di rivestimento. Seguendo i nostri piccoli suggerimenti, però, potrai evitare questi problemi ed avere un pavimento in resina che ti offre solo vantaggi, come l’uniformità, la resistenza meccanica, la facilità di pulizia, la velocità di posa, il costo contenuto e la personalizzazione. Perché rinunciare a tutto questo se leggendo i nostri consigli puoi evitare anche i problemi più comuni che potrebbero presentarsi?

Problema 1: Invecchiamento

Come ogni materiale, anche la resina è soggetta ad usura e con il tempo possono formarsi graffi ed abrasioni sulla sua superficie, esattamente come accade con altri tipi di pavimentazione.

Soluzione
Scegliere una resina opaca o spatolata piuttosto che una soluzione lucida, perché maschera maggiormente gli inestetismi dovuti all’usura. Inoltre, posizionare uno zerbino all’ingresso e fare in modo che sassolini e sporco presenti in strada non entrino in casa aiuta a mantenere il pavimento pulito, previene i graffi da sfregamento, e aumenta la durata della resina nel tempo.

Problema 2: Crepe e rotture

La resina aderisce perfettamente al pavimento sottostante e, se con il tempo si formano crepe o solchi, significa che il pavimento sottostante non è uniforme o che durante la posa si sono formate bolle d’aria che hanno creato rigonfiamenti destinati a “scoppiare”.

Soluzione
Affidarsi ad un professionista della posa di resine è l’unica soluzione possibile: grazie all’esperienza maturata, infatti, solo le aziende specializzate possono valutare lo stato del sottofondo prima di gettare la resina e, nel caso in cui sia poco uniforme, provvedere a soluzioni che livellano in modo adeguato il pavimento sottostante.

Problema 3: Ingiallimento

Se hai scelto di posare una resina ma tra i tanti modelli disponibili ti è stata consigliata una resina epossidica che non resiste ai raggi UV, potresti ritrovarti dopo qualche anno con un pavimento ingiallito e poco accattivante.

Soluzione
Scegli resine poliuretaniche, cementizie ed acriliche che resistono ai raggi solari e non ingialliscono con il tempo. Se invece sei convinto che la resina epossidica sia la soluzione migliore per la tua casa, acquista anche additivi anti UV e opta per colorazioni che con i raggi solari modificano la loro tonalità, senza risultare inestetiche, come il giallo, l’arancio o il verde.

Grazie ai nostri consigli i problemi dovuti alla posa di una resina non ti spaventano più? Allora contatta i nostri partner, come la Sormani di Caslano, e richiedi subito un preventivo per la posa del tuo nuovo pavimento!