CONFRONTO TRA COPERTURA TETTI

Qual è la migliore?


Stai costruendo una nuova casa e devi scegliere se avere un tetto piano, a falde o curvo? Nella scelta della forma di un tetto non va considerato solo l’aspetto estetico, ma soprattutto quello pratico e funzionale, per questo alle diverse tipologie di tetto corrisponde sia un’estetica particolare, sia specifiche strutturali differenti. Ecco una carrellata delle caratteristiche dei principali tipi di tetti per aiutarti a scegliere quello più adatto alla tua casa.

Tetto a falde

Tetto a falde

Partiamo dal modello di tetto più tradizionale: il tetto a falde. E’ il tetto tipico delle case europee ed è quasi sempre ricoperto di tegole rosse, marroni o nere che donano al paesaggio un tono familiare. Il tetto a falde è l’ideale soprattutto nelle zone di montagna, perché la sua conformazione fa scivolare la neve verso terra senza appesantire l’edificio. La sua inclinazione, inoltre, permette di installare facilmente pannelli solari, sfruttandoli al meglio per ottenere energia.

PRO

  • stile tradizionale
  • ideale in zone di montagna
  • permette installazione di pannelli solari

CONTRO

  • non adatto per edifici commerciali

Tetto a falda unica

Il tetto a falda unica è molto simile al tetto a falde, semplicemente invece di avere una trave portante che divide il tetto in due sezioni, una opposta all’altra, il tetto a falda unica poggia su una parete e dona all’edificio un design molto particolare. Il tetto a falda unica gode di tutte le caratteristiche del tetto a falde, ed è quindi perfetto in case di montagna, ma permette anche di “guadagnare” una parete dove posizionare finestre e godere del panorama circostante.

PRO

  • possibile posizionare finestre
  • ideale per edifici commerciali
  • permette installazione di pannelli solari

CONTRO

  • non adatto ad abitazione privata

Tetto a falda unica

  • casa in legno

    Affidati a un’azienda specializzata

    Lasciati consigliare dagli esperti nella copertura di tetti

Tetto piano

Tetto piano

Il tetto piano più che un tetto rappresenta un vero e proprio piano in più per l’edificio. Si caratterizza per l’assenza di tegole e di inclinazione, per questo è più simile ad un grande terrazzo che ad un tetto. Può essere sfruttato come zona tecnica, dove ad esempio installare locali caldaia e impianti di climatizzazione, ma è molto più funzionale se usato come solarium, dove allestire una zona relax con piscina, divanetti e anche un piccolo giardino.

PRO

  • stile moderno
  • sfruttabile per zona relax
  • possibilità installazione locali tecnici

CONTRO

  • non adatto a zone di montagna

Tetti carrabili

I tetti carrabili sono molto simili ai tetti piani, ma la loro struttura è studiata per essere molto più resistente, tanto da permettere di parcheggiarci le auto. I tetti carrabili vengono quindi usati come parcheggi perché ottimizzano lo spazio, o come punti di atterraggio per elicotteri privati e di soccorso.

PRO

  • struttura molto resistente
  • sfruttabili come parcheggi

CONTRO

  • non adatto ad abitazione privata

Tetto carrabile

Tetto curvo

Tetto curvo

I tetti curvi sono spesso utilizzati per i centri e le gallerie commerciali. Al posto di tegole e legno, infatti, hanno una struttura in ferro e vetro che permette di usarli come lucernari, per questo si addicono soprattutto a posti molto frequentati che, anche se chiusi, risultano luminosi e ariosi.

PRO

  • struttura in ferro e vetro molto luminosa
  • ideale per centri commerciali

CONTRO

  • non adatto ad un impianto fotovoltaico

Hai trovato il tetto che risponde alle tue esigenze? Richiedi un preventivo!

non adatto ad un impianto fotovoltaiconon adatto ad un impianto fotovoltaico